Search
× Search
lunedì 4 dicembre 2023

Comuni

Scopri le meraviglie del Cilento interno. Un territorio accogliente, ricco di sentieri, natura, cultura, arte, divertimento, sagre, prodotti tipici.

Condividi

Comune di Felitto

Felitto, accogliente paese posto nel cuore dell’alta Valle del Calore, si mostra, a chi vi giunge, tranquillo ed ospitale, ma anche maestoso e signorile, per il suo grande patrimonio di bellezze naturali e paesaggistiche - che lo circondano e, quasi, lo abbracciano – e per le numerose testimonianze storiche, urbanistiche ed architettoniche che lo arricchiscono e lo nobilitano.

Le origini di Felitto risalgono agli albori della civiltà italica, ad opera di popoli che si insediarono lungo le rive del fiume Calore (lucano), in un territorio ospitale, sia per la fertilità del terreno, sia per la mitezza del clima. 

Il centro abitato fu costruito su uno sperone roccioso, per difendersi più facilmente dagli invasori. Il sito, infatti, era protetto a sud ovest da un’alta ed inaccessibile rupe, ad est e a nord da una poderosa cinta muraria fortificata con tredici torri e quattro porte, di cui ancora restano valide testimonianze. Molto suggestiva è l’ipotesi di un’origine greca, ad opera degli Enotri, suffragata da una pianta topografica tipicamente greca, con estensione a est – ovest; dove oggi c’è il maestoso Castello medioevale, forse, allora, vi era l’Acropoli. 
Diverse sono le ipotesi inerenti al toponimo di Felitto. Alcuni lo fanno derivare dal verbo greco “Fhiuletto”, che significava guardare, vigilare, con riferimento allo stemma di Felitto che presenta un gallo su un olmo. Altra ipotesi lo fa derivare da Filix e Ictus, cioè paese delle felci e delle trote, assai diffuse, le prime, sulle colline e nei castagneti e, le seconde, nel fiume Calore.
Nel corso dei secoli Felitto ha vissuto da protagonista le vicende storiche più importanti, e molti cittadini, con azioni, imprese ed intelligenze, hanno dato lustro al proprio paese.

Oggi Felitto è famoso particolarmente per i Fusilli, delizia dei buongustai e di tutti coloro che amano consumare un piatto gustoso e genuino. Simili ai bucatini, sono fatti rigorosamente a mano, uno ad uno, secondo un’antica ricetta tramandata di generazione in generazione. In occasione della più che trentennale Sagra del Fusillo, decine di migliaia di persone giungono da ogni parte. Anche se, a onor del vero, gli amanti dei fusilli giungono a Felitto quotidianamente, perché possono gustare questo piatto prelibato durante tutto l’anno, negli apprezzati ristoranti del luogo. 
Ma il fusillo non è la sola eccellenza di Felitto: ha come ottima compagnia i cavatielli, i formaggi, i salumi, la carne, gli ortaggi, i dolci, tutti prodotti locali, sani e genuini. Un pranzo a Felitto è una vera sinfonia di sapori, enfatizzati dai pregiatissimi vini locali.

Oltre che paese del gusto, Felitto è anche il paese della natura, con le sue meravigliose Gole del Calore. Le ormai rinomatissime Gole sono diventate meta costante di turisti, italiani e stranieri. Vero e proprio laboratorio naturale, richiama biologi, botanici, geologici, naturalisti, ornitologi, non solo per la presenza della lontra, ma anche per le caratteristiche climatiche e per le notevoli varietà della flora. Infatti, tra l’altro, vi sono state identificate diverse specie di Felci, di cui 73 rare e 3 rarissime. Non a caso nel territorio del Comune di Felitto sono state individuate delle zone SIC (Sito di Interesse Comunitario) e delle zone ZPS (Zone di Protezione Speciale). Le Gole sono anche il regno dei canoisti e degli appassionati di trekking.

La genuinità e la bontà dei prodotti enogastronomici, l’originalità del centro storico, la maestosità del Castello medioevale, la lussureggiante vegetazione, il rasserenante e rinfrescante verde di Remolino e dei Framonti, le meravigliose sculture naturali - comprese le originali “marmitte dei giganti” nelle Gole del Calore -, il suggestivo ed interessante Museo della civiltà contadina, l’accoglienza della comunità locale e la signorile piscina comunale, posta nel suggestivo centro sportivo, rendono Felitto una meta completa, interessante ed esclusiva.

Il fascino della natura e dei luoghi, le escursioni nei boschi, lungo il fiume e sull’acqua, la genuinità dei prodotti, la salubrità dell’aria e la proverbiale ospitalità dei Felittesi avvolgono e coinvolgono il visitatore, rendendo il soggiorno a Felitto un’esperienza piacevole, rasserenante ed indimenticabile.
 

Come Arrivare

In auto

Arrivando da Nord
Autostrada A3 BATTIPAGLIA
Statale 18 CAPACCIO SCALO (ca. 22 km.)
Statale 166 ROCCA D’ASPIDE (ca. 20 km.)
Statale 488 CASTEL S.LORENZO (ca. 4 km.)
Statale 488 FELITTO (ca. 10 km.)

Arrivando da Sud
Autostrada A3 SALA CONSILINA
Statale 19 ATENA SCALO (ca. 7 km.)
Statale 166 SAN RUFO (ca. 8 km.)
Statale 166 BELLOSGUARDO (ca. 20 km.)
Statale 166 PONTE CALORE (ca. 12 km.)
Strada Interc. MARUZZA (ca. 3 km.)
Statale 488 FELITTO (ca. 4 km.)

Mezzi pubblici
Treno fino a CAPACCIO-ROCCADASPIDE
poi Autolinee SITA feriale 9,20 13,10 15,05 16,00 17,50
festivo 8,35 17,35 scolastico 14,15 estivo 18,40
Treno fino a SALERNO
poi Autolinee SITA feriale 6,20 8,20 12,10 14,05 15,00 16,50 19,30 festivo 7,35 16,3

       

Vivi il territorio di Felitto

Termini Di Utilizzo Copyright 2023 by IntraCilento
Torna su